PEG

European Youth Parliament - General Assembly Day 2020

Lunedì, 3 Febbraio 2020

Lo European Youth Parliament (EYP) è un progetto che si sviluppa in Italia dal 1994 sotto il nome di Parlamento Europeo Giovani (PEG) che ha l’obiettivo di sostenere la dimensione e l’identità europea nelle Scuole Secondarie di secondo grado, incoraggiando gli studenti e le studentesse ad essere consapevoli delle diverse culture e delle caratteristiche proprie degli Stati Membri dell’UE.

Organizzato dal Liceo Scientifico G. Spano, l’evento è giunto alla sua 6° edizione.
Coinvolge circa 130 studenti e studentesse tra delegati, organisers e editors e vedrà la partecipazione di 6 istituti d’Istruzione superiore: Liceo G. Spano, Liceo G. Marconi di Sassari, Liceo Canopoleno di Sassari, IIS G.A. Pischedda di Bosa, il Liceo A. Manzoni di Varese e l’Istituto tecnico di Volterra.

L’evento finale, previsto per il 14 febbraio, si svolgerà nell’Aula Magna del palazzo storico dell’Ateneo di Sassari e sarà preceduto da una sessione che si svolgerà presso il Liceo Scientifico G. Spano il 12 febbraio e una seconda giornata, il 13 febbraio, presso il polo didattico dell’Università in via Vienna.

L'articolazione delle tre giornate

1: Understanding Europe, è un programma della fondazione Schwarzkopf Stiftung e del Parlamento Europeo Giovani che mira a fornire ai giovani studenti una conoscenza di base della struttura dell’Unione Europea e del suo funzionamento, sensibilizzando al contempo i ragazzi su tematiche di carattere europeo. I crash courses alternano a momenti di mero apprendimento, incentrati sul processo d’integrazione europea e sulle principali istituzioni e competenze dell’UE, momenti di confronto e di dibattito, nel corso dei quali i ragazzi hanno l’opportunità di esprimere e scambiare le proprie idee su grandi temi sociali e politici, scelti dagli studenti stessi. Nel corso dei vari workshop gli studenti si ritrovano a riflettere principalmente sulle seguenti questioni: “Chi è l’Unione Europea?”, “Perché esiste l’UE?” e “Cosa fa l’Unione Europea?”. In particolare, il progetto mira a fornire agli studenti una conoscenza di base delle più importanti istituzioni dell'Unione europea: Commissione, Parlamento, Consiglio dei Ministri, Corte di Giustizia, Banca Centrale Europea. Di queste si descrivono composizione e, soprattutto, funzioni e competenze; particolare attenzione è posta al modo in cui le prime tre cooperano al processo legislativo. Largo spazio è riservato al commento e dibattito dell'attualità, con particolare attenzione alle tematiche più calde e discusse come la Brexit o l’immigrazione. L'attività è svolta in inglese.

2: Committee work, i ragazzi si dividono in commissioni e esaminano le varie proposte di risoluzione e preparano attacchi e difese secondo le procedure parlamentari. L’attività è svolta in inglese.

3: GA ( General Assembly): è il momento più importante dell’evento. Tutti i delegati, così vengono chiamati gli alunni in assemblea, discutono le risoluzioni e le votano. Tutti i dibattiti sono in inglese.

Queste sono le commissioni che lavoreranno e i loro argomenti.

The Committee on Foreign Affairs (AFET)
After the USA and Australia’s decision to move their embassies from Tel Aviv to Jerusalem, conflict in the Palestinian Territories has reignited. While Israel has been repeatedly accused of violating human rights in Gaza, Hamas does not seem to have any intention of pursuing peace and both sides are locked in a confrontational stance. What role should the EU play to foster a peaceful and inclusive solution in the Israeli- Palestinian conflict?

The committee on climate  ( CLIM )
Strike for climate : The recent movement Climate Strike has gathered thousands of students down the streets of many cities around the world, as well as in Europe. The growing influence of the movement shows the willingness of the youth to take radical steps against climate change. How can the European Union further improve its environmental policies in order to reach a more sustainable Europe and efficiently fight against global warming ?

The Committee on Culture and Education (CULT)
New horizon for Copyright? The newly proposed copyright directive has split the European Parliament, taken into consideration the current discussion, how should the EU ensure that artists are given maximized protection and recognition concerning their work without impacting negatively to the free nature of the internet?

Committee on Human Rights  (DROI )
Same love: Considering the different perspectives and legal practices of Member States concerning marriage equality, how should the EU approach such disparities whilst safeguarding the fundamental rights of LGBT+ people?

Committee on Economic and Monetary Affairs (ECON)
While tensions between the United States and China keep rising and global trade is declining, the EU has recently signed a number of free trade agreements with countries such as Canada (CETA) and Japan (EPA) and is committed to its free trade agenda. How can the EU and its Member States work with international organizations to turn the tide in global trade and protect free trade?

Committee on the Environment, Public Health and Food Safety (ENVI)
Although the EU is well on the way to achieving its 2020 agenda, global temperatures are steadily rising, violent weather events are becoming outright menacing and the biosphere is rapidly deteriorating throughout the globe. Now that the United States has pulled out of the Paris
Agreement, what actions should the EU take to guarantee a continuous commitment of the international community to fighting climate change?

Committee on Industry, Research and Energy (ITRE)
The Startup Network: Despite growth in recent years, the startups worth more than EUR 1 billion in the EU is still trailing behind in the global market as the value of all the billion-Euros startups in Europe combined is still less than that of Facebook. How can the EU and its Member States create a more favorable environment for the development and the expansion of startups in Europe?

Committee on Civil Liberties, Justice and Home Affairs  (LIBE)
Living online: Considering that the growing availability of new technologies has resulted in thousands of children being bullied online across Europe, what should the EU and its Members States do to tackle cyberbullying?

 

Cos'è il Parlamento Europeo Giovani | European Youth Parliament

PEG è l’acronimo di Parlamento Europeo Giovani anche chiamato EYP acronimo di European Youth Parliament.
EYP è un organismo indipendente , apartitico e senza fini di lucro, fondato nel 1987 a Fontainebleau.
EYP si articola in 39 Comitati Nazionali e il PEG è il Comitato Nazionale di EYP Italia.

In che cosa consiste l’evento?  
Prima di tutto, questo progetto è stato riconosciuto come iniziativa volta alla valorizzazione delle eccellenze da parte del Ministero dell'Istruzione e dell'Università. E’ una simulazione in inglese di un’assemblea del Parlamento Europeo durante la quale i partecipanti si confronteranno su temi di attualità politica elaborando proposte concrete e dibattendole in un’assemblea strutturata sul modello dell’assemblea plenaria del Parlamento europeo. La lingua veicolare è solo l’inglese, non è ammessa nessun’altra lingua.

Lo scopo di questo progetto?
È la promozione e lo sviluppo di una più vasta dimensione europea fra i giovani attraverso il confronto con coetanei su argomenti di attualità ( diritti umani, ecologia, economia, sanità ecc). I ragazzi imparano a discutere e lavorare insieme in un clima di collaborazione e convivenza civile, nel rispetto delle differenze e delle caratteristiche irrinunciabili dei singoli paesi.